domenica 17 settembre 2017

SANA 2017 PROSSIME USCITE + HAUL | Il Mondo di Ciulla |

Non lo so cosa mi porta a tornare sul blog, così. O forse sì.
Sono sparita per un anno, non riuscendo a dedicare tempo alla cosa che mi ha fatto più compagnia negli ultimi anni: l'ho curata, ci ho dedicato tantissimo tempo e poi di punto in bianco l'ho abbandonata senza una spiegazione.
Mi dispiace tantissimo, ci pensavo quasi ogni giorno: ma quando hai il blocco, non puoi mica sforzarti e violentarti psicologicamente. 
Non sto qui a scusarmi, ad inventare scuse, semplicemente avevo perso completamente voglia ed entusiasmo nell'aggiornare il blog: noto con dispiacere che, nonostante faccia parte di questo mondo da ormai quasi 7 anni, i blog stiano andando a morire.
Mi piange il cuore, visto che tramite questo spazio, sono riuscita a far nascere rapporti bellissimi, con persone che sono diventate parte integrante della mia vita di tutti i giorni: amiche ed amici con i quali condivido anche gioie e dolori del quotidiano, con i quali ci scambiamo consiglio. Perché l'appassionato, rimane tale anche se si allontana dagli "schermi".
Visto che sono una persona che fa tutto d'istinto e di pancia, ho deciso di riprendere a scrivere sul blog nel periodo peggiore del mio lavoro; lavoro che purtroppo terminerà a febbraio e mi ritroverò di nuovo a vagare in cerca di un'occupazione dopo due anni, ma sono cose che non ci interessano nell'immediato e a cui non voglio assolutamente pensare.
Ho deciso di tornare per due motivi fondamentali: mi mancava tantissimo ritagliare un po' di tempo lontano da "lavoro-affetti-famiglia" dove poter chiacchierare ancora liberamente di quello che più mi piace e che in questo anno di assenza non ho mai abbandonato nel mio personale, ma soprattutto mi sono sentita amaramente lusingata nell'ultima fiera alla quale ho partecipato (di cui comincerò a parlare tra pochissimo, lo giuro) lo scorso week-end, nel sentire "Ciulla ma che fine hai fatto?  Ciulla mi manchi! Ciulla fammi spendere un po' di soldi come una volta".
E non lo dico perché mi piace atteggiarmi a grande diva, ma sapere che qualche persona sia sia affezionata a me e al mio blog in tutti questi anni, mi ha fatto sentire estremamente lusingata e fortunata.
Quindi sì, non lo dico troppo ad alta voce, ma dovrei esser tornata ufficialmente: sperando di non dovermene pentire subito per via del lavoro che mi porterà via tante energie, anche se sono gli ultimi mesi di contratto.
Ma venendo al dunque, parliamo di questo Sana 2017: che si è rivelato, ancora una volta, un evento strepitoso anche se organizzato con qualche pecca; ma nessuna fiera è perfetta.
La mia compagna in questi due giorni in fiera, è stata la mia amica Stefania, che ci ricordiamo come Nude Powder: non la vedevo da un anno, anche se ci sentiamo praticamente tutti i giorni, averla vicina vicina per due giorni è stato stupendo.
Abbiamo macinato km e km nei ben DUE padiglioni dedicati alla COSMETICA: le aziende presenti erano veramente tantissime, la gente da vedere idem.
Inutile dire che forse è la fiera che più mi piace, perché più affine ai miei interessi: anche la gente che vi partecipa è sicuramente più selezionata, per questo non c'è troppo caos (leggasi COSMOPROF ti odio :D) e anche di domenica si gira relativamente bene tra gli stand.
C'è da dire inoltre, che moltissimi brand avevano il doppio stand: sia quello da esposizione sia quello per vendere i loro prodotti, ciò è stato molto deleterio per il mio portafoglio che è tornato a casa stravuoto e pieno di scontrini e fatture. 
Lo stand che sicuramente mi ha fatto piacere visitare più e più volte, è stato sicuramente quello di PURO BIO COSMETICS: grazie anche alla meravigliosa Silvia che si dimostra come sempre, una persona squisita, appassionata e preparatissima.
Ci ha dedicato quasi un'ora, anche mentre tutti gli altri stand chiudevano e impacchettavano in vista della chiusura della fiera, lei ha continuato a mostrarci tutte le novità che PURO BIO ha presentato in questo Sana 2017.
Super novità di PURO BIO per questo Sana 2017, sono sicuramente le nuovissime Lip Tint che tutti noi aspettavamo: i primi rossetti liquidi OPACHI nella realtà ecobio italiana.
Puro bio non si smentisce mai, ogni volta studia e prepara dei prodotti veramente interessantissimi: inutile dire che mi piacciono 5 colori su 7 e se solo fossero stati disponibili in fiera, li avrei comprati tutti. 
La formula è no transfer, una volta asciutti sono completamente opachi, e anche il range di colori è interessante: i numeri 2,3,4,5 e 6 devono sicuramente essere miei ragazzi.
Altra novità, sono i nuovi Compact Foundation, disponibili in 6 colorazioni: ogni confezione è dotata di una spugnetta che non rimane a contatto con la cialda (per evitare la proliferazione batterica) e di uno specchietto.
Da quel  poco che ho potuto notare, la texture è molto liscia e per nulla polveroso: con i giusti accorgimenti di presta per esser utilizzato anche da una pelle tendenzialmente secca come la mia.
Puro Bio ha poi presentato 4 nuovissimi ombretti in polvere: come sapete, sono tra i miei preferiti in assoluto, sebbene non utilizzi più colori stravagantissimi, gli ombretti Puro Bio sono quelli più performanti nel commercio biologico italiano, a mio avviso.
La texture è burrosa come per tutti gli altri ombretti già presenti in gamma, ma la resa sulla pelle (soprattutto se tamponati con le dita) è strabiliante: inutile dire che mi sono innamorata del color 21 Rosso Rame, e stranamente anche del 19 Grigio Intenso che ha una base grigio tortora ma tantissimi riflessi freddi rosa e lilla.
Finalmente, sarà disponibile anche il primo eyeliner liquido: Eyeliner ON FLEEK .
Adimostrazione del fatto che Puro Bio ascolta tantissimo quello che il mercato richiede, ha deciso di accontentare sia la fazione del "Brush Tip" e quella del "Felt Tip" dando quindi vita, allo stesso eyeliner, ma con due applicatori diversi.
Altra tappa fondamentale, è stata quella da Biofficina Toscana: i miei amici toscani quest'anno mi hanno lasciata veramente a bocca aperta.
A partire dal meraviglioso stand arcobaleno, pieno di vita ed entusiasmo capitanato dai 4 "biofficini" che non si sono risparmiati: una parola, un sorriso, una delucidazione verso chiunque si fermasse anche solo per sbirciare i prodotti. 
Quando ti avvicini allo stand di Biofficina Toscana, ti senti subito a casa e non te ne vorresti più andare: sebbene ogni anno rimane sempre più difficile scambiare 4 chiacchiere (cosa di cui sono felicissima, ovviamente) per la mole di gente presente allo stand, devo dire che le novità presentate quest'anno non me le aspettavo assolutamente.
Inutile dire che ho già comprato tutto quello che c'era disponibile alla vendita, ovvero: il nuovissimo Balsamo Lisciane, Shampoo Concentrato Lisciante e la Lozione Lisciante.
In questo anno ho maltrattato tantissimo i miei capelli, piastrandoli spesso, visto che ormai non sono più né carne nè pesce ho deciso di aiutarli nella stiratura con questi prodotti.
Il profumo è assolutamente TOP, meglio ancora della linea anticrespo: vediamo come si comportano poi sui capelli, anche se io li ho tendenzialmente secchi, questi nuovi prodotti nascono proprio per non appesantire i capelli fini e giù lisci di loro.
Inoltre, prossimamente, saranno in vendita anche degli splendidi cofanetti in edizione limitata, nati dalla collaborazione tra Biofficina Toscana e Cose della Natura.
Saranno disponibili in due versioni: entrambe avranno una spugna Fine Dama, ma in una troverete l'Acqua Micellare ai Frutti Rossi, mente nell'altra il Latte Tonico Bifasico; il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 15 euro circa.
Per concludere, visto la dipartita dei due fluidi corpo, prossimamente (sono ancora in fase di rodaggio, ma dovrebbero esser pronti nelle prossime settimane) verranno immessi in commercio due prodotti con l'amatissimo Olivello Spinoso: una crema corpo ed uno scrub corpo dall'odore fresco e agrumato, con qualche nota fiorita (almeno questo è quello che ha percepito il mio naso).
Infine, che non mostro in foto perchè da brava scordarella quale sono non l'ho fotografato, la gamma degli Idrolati si amplierà includendo quello di Eucalipto.
Dopo forse tre anni, sono riuscita a salutare Matteo, proprietario di Phitofilos: brand che non ho mai smesso di adorare, anche ora che non utilizzo più erbe tintorie.
E' stato un immenso piacere vedere che un'azienda italiana, attentissima al consumatore, abbia creato uno stand accogliente con tanto di reparto parrucchiere in cui venivano applicate le erbe e utilizzati tutti i prodotti della linea Phitofilos.
Matteo è stato così carino da descriverci anche le nuovissime 7 novità: non nego, che se avessi avuto più spazio e più  soldi avrei comprato anche queste, ma per ora l'acquisto è stato solo rimandato (in compenso Matteo mi ha ricoperta di campioncini, quindi posso cominciare a farmi un'idea sui prodotti).
Le 7 nuove referenze, comprendono:

  • Shampoo Lavaggi Frequenti,
  • Balsamo Leggero,
  • Gel Neutro,
  • Maschera Illuminante,
  • Cristalli Vegetali,
  • Spray Anticrespo,
  • Spuma Tenuta Morbida.
Inutile dire che su 7 nuove uscite me ne servono almeno 5 per ritenermi una donna quasi soddisfatta. Per non parlare degli odori particolari e in alcuni casi ottimi (la spuma me la berrei!).
Potevo poi, non passare a salutare la mia Francy? No, che non potevo. Sebbene sia anche lei relativamente vicina, non riusciamo mai ad incontrarci per un caffè: ammetto che la colpa sia mia, per via della mia vita privata e del lavoro n on trovo più un attimo di respiro.
Ma nonostante questo, è sempre un piacere poterla abbracciare e passare qualche minuto in sua compagnia: soprattutto quest'anno, visto che era il primo Sana di Latte e Luna.
Lo stand era sempre strapieno di gente, ma Francesca e Federica si sono destreggiate benissimo tra la folla e sono riuscite anche a parlarci della nuova linea Baby "Puliti e Contenti".
Oltre la classicissima Prima Pelle 30 % (che se non avete, compratela tutti) comprende di alcune nuove referenze: 
  • Olio Baby e Acqua di Camomilla, presenti nel set con lavetta e miscelatore: usati insieme danno vita ad una formula bifasica lavante, delicatissima adatta alla pelle dei più piccoli. Adattissima anche per struccare il make-up sugli occhi e viso.
  • Crema Tutti i Giorni: dalla texture vellutata, è una crema multifunzionale setosissima. Dal profumo incantevole.
Ci siamo poi incamminate verso lo stand Antos, più di una volta, ma Gian Luca era quasi sempre indaffarato a cucinare creme ed intrugli vari: però siamo riuscite anche a provare le nuovissime creme Peel-Off che sono una figata unica.
Si applica prima la maschera in crema, si spruzza un attivatore e si attende qualche minuto: dopodichè, il prodotto verrà via come una pellicola, ma non come le comunissime maschere peel-off che ti strappano pure i pori chiusi dalla prima comunione, è comunque un'azione molto delicata.
Sarà disponibile in due versioni: Elasticizzante e Dermopurificante.
Camminando camminando, siamo poi arrivate da Oilà, marchio giovanissimo che produce dei fogli idratanti monouso per il corpo.
Inutile dire che ho comprato due confezioni perché c'era lo sconto fiera: io e Stefania abbiamo speso un patrimonio, ma la gratificazione che porta lo shopping è impagabile. Soprattutto se fatto con un'amica che ha le mani bucate quanto le tue.
Siamo passate anche a salutare Elena da Naturaequa che ci ha mostrato le novità di quest'anno:

  • Maschera Capelli Ristrutturante all'Alga Bruna,
  • Maschera Capelli Rigenerante al Cocco,
  • Gel Doppio Acido Ialuronico 
  • Guanto Scrub.
Avrei comprato, anche qui, le due novità per i capelli: ma ho una testa sola, quindi l'acquisto è stato solo rimandato a quando finirò le scorte decennali di prodotti per capelli che mi ritrovo.
Proseguendo, abbiamo fatto un salto allo stand di Alma Briosa, che gentilmente mi ha invitata anche quest'anno, nonostante fossi lontana dagli schermi da un pochino.
Giulia, come sempre, è stata carinissima e ci ha spiegato con passione le novità che Alma Briosa ha proposto in questo Sana 2017.
La nuovissima Crema Idratante Multiattiva, nata per sostenere un progetto meraviglioso: una percentuale per ogni crema venduta, verrà devoluta in beneficenza (trovate più informazioni qui).

Ultimo, ma non per importanza, siamo andate in avanscoperta nello stand Defa Cosmetics: brand siciliano che produce make-up e non rispettando l'ambiente e la pelle.
Ammetto di non essermi mai fatta tentare dai loro prodotti, la cosa che ovviamente mi ha colpita di più sono stati i rossetti: nella gamma già presente ce ne sono per tutti i gusti e ovviamente io da brava spendacciona quale sono ne ho acquistato uno (il più scontato visti i miei gusti dell'ultimo periodo).
Ma, con mia somma sorpresa, mi sono innamorata di 3/4 della collezione natalizia che purtroppo non era ancora disponibile: inutile dire che non appena sarà online qualche pezzo arriverà anche qui.
Forse questo è stato il Sana più bello di tutti, perché ho avuto modo di passare più tempo con le amiche che, per colpa della distanza, non posso frequentare nel quotidiano.
L'ho vissuto da appassionata e non da blogger, mi ha fatto capire però che forse qualcosa di buono in questi anni l'ho costruito: i rapporti con le persone, che non possono esser ripagati nemmeno da milioni di prodotti ricevuti.
Sapete che non sono mai stata un'avida cercatrice di "collaborazioni": se una cosa mi piace, me la sono sempre comprata, non ho mai messo il mio essere "blogger" davanti alla persona che sono! 
Questo mi ha fatto capire che nonostante ci sia distanza, le persone vere ci saranno sempre: quindi mi sento di ringraziare dal cuore due (delle forse 4) persone che nonostante passino gli anni, ci sono sempre: Stefania ed Elenia! Loro sanno, non vado avanti con smancerie perché in realtà siamo delle Bitch Inside e non siamo abituate a queste zuccherosità.
Una menzione doverosa va alle compagne d'avventura di Elenia, Michela e Melania, con le quali ci eravamo conosciute nel mio prima Sana: Michela poi che ve lo dico a fare, mi ha fatto spaccare dalle risate 9 volte su 10.
Un saluto anche a tutte le Paperelle, che sono delle personcine speciali: ognuna a modo suo, ma sono delle forze della natura.
Una breve carrellata, della mole di roba che mi sono comprata: in foto non compaiono la vagonata di campioncini, perché ho già provveduto a metterli in ordine enon avevo la forza psicologica di dividerli per marca, tipo etc etc.


Un saluto,
G.
This entry was posted in

5 commenti:

  1. Mi piacerebbe partecipare as una manifestazione simile prima o poi e tra parentesi sto x ordinare le.novità biofficina toscana!����

    RispondiElimina
  2. Bentornata cara Giulia, ci sei proprio mancata!!!! E complimenti per il tuo bell'articolo!

    RispondiElimina
  3. Bentornata! Post interessantissimo, mi fa piacere rileggerti anche se è normale che, se davvero tenere un blog è una passione, bisogna per forza ripettare i propri tempi e fare quello che ci si sente, sennò diventa tutto troppo senz'anima. :)

    RispondiElimina
  4. Sono felice che sei tornata all'opera, ci sei mancata davvero tanto ! Per parlare del Sana, mi è dispiaciuto moltissimo non aver partecipato ma mi rifarò. Una delle novità che più mi incuriosiscono sono le tinte PuroBio, non vedo l'ora di testarle *-*
    Un bacione :-*

    RispondiElimina
  5. Quante belle cose <3
    Sicuramente il prodotto che mi incuriosisce di piu sono le tinte labbra puro bio ;)

    RispondiElimina

Ciao lettore,
mi fanno piacere i commenti costruttivi, inerenti al post che stai commentando ma in primis educati.
Se lasci firme con link di rimando ad altri tuoi canali, ti invito a risparmiarti la fatica, perchè verranno tempestivamente cancellati. In questo blog non si lasciano messaggi di SPAM, passo sempre a trovare che viene a trovarmi.
Buona permanenza,
Ciulla.